Condividi su

FAQ - Domande frequenti

FAQ sta per Frequently Asked Questions, ovvero le domande ricorrenti degli utenti. Qui trovi una lista delle domande con le risposte più frequenti che vengono fornite ai nostri clienti.

  • In base a quali criteri scelgo di acquistare un’affettatrice con l’affilatoio incorporato oppure no?

    La scelta dipende essenzialmente dalla consuetudine dei mercati e cioè dal modo tradizionalmente trasmesso nell’utilizzare un’affettatrice.


    Si può affermare che l’affilatoio separato permette di procedere al lavaggio in modo più veloce, in quanto la copertura della lama è totale e dunque l’operazione avviene più speditamente.


    Per contro, l’affilatoio incorporato, essendo già sempre posizionato sull’affettatrice, non corre il rischio di smarrimenti e sostituzioni.

     

  • Quali sono le linee di prodotto della Manconi e in cosa differiscono l’una dall’altra?

    Le linee interamente prodotte dalla società Manconi sono tre e, più precisamente, sono denominate:

     

    • KOLOSSAL - ha la trasmissione ad ingranaggi (solo due modelli sono con trasmissione a cinghia) e l'affilatoio incorporato. Ideale soprattutto per la Grande Distribuzione Organizzata (supermercati);
    • KOLOSSAL DUAL – si può scegliere per una macchina con trasmissione ad ingranaggio o cinghia e l’affilatoio incorporato o separato. Ideale per la Grande Distribuzione Organizzata (supermercati);
    • SMARTY - ha solo la trasmissione a cinghia e l’affilatoio incorporato. Ideale per il settore Ho.Re.Ca. 

     

  • Come faccio a scegliere tra trasmissione ad ingranaggi e trasmissione a cinghia?

    Le affettatrici con trasmissione ad ingranaggi rappresentano il top di gamma perché danno prestazioni di massimo livello per quanto riguarda gli standard di precisione e taglio su qualsiasi tipo di prodotto da tagliare (soprattutto se particolarmente duro); sono dunque molto affidabile e performante.

     

    Le affettatrici con trasmissione a cinghia, pur mantenendo comunque ottime prestazioni, danno un risultato più standard. Sono anche leggermente meno costose rispetto a quelle con trasmissione a ingranaggi.

     

  • Qual è la differenza tra i modelli verticali ed i modelli a gravità?

    La differenza sostanziale è l’inclinazione della lama che, nei modelli Inclinati, permette la caduta del prodotto da tagliare verso la lama stessa facilitandone il taglio, mentre, nei modelli Verticali, il prodotto viene spostato manualmente dall’operatore, essendo la lama perpendicolare al piano.

  • Perché tutti i modelli verticali con lama 300-350-370 mm hanno due tipi di piatti?

    Il piatto TC (Taglia Carne) è ottimizzato nel taglio delle carni: impiegato soprattutto nei negozi/reparti di macelleria.

    Il piatto BV (Braccio Verticale) è studiato essenzialmente per il taglio dei salumi e dei formaggi: impiegato nei negozi/reparti di salumeria.

    Sulle affettatrici Manconi con diametro di lama pari a 350-370 mm (sia Kolossal che Smarty), i piatti TC E BV sono intercambiabili tra loro.

  • Cosa ne faccio dell’affettatrice che devo sostituire?

    L’affettatrice può essere ceduta al venditore che le propone la nuova affettatrice da acquistare in sostituzione.

  • Ho una vecchia affettatrice pre-settembre 1996, senza marcatura

    Se Lei è un privato cittadino ed usa l’affettatrice per consumi personali, può continuare ad adoperarla.

     

    Se Lei è un titolare o un responsabile di un negozio deve fare una valutazione dei rischi che si corrono usando la macchina (D.L. 626/94). Può anche decidere di non sostituirla assumendosene tutta la responsabilità.

     

  • Cosa distingue una buona affettatrice da un'affettatrice qualsiasi?

    • Certificazione/corredo - La macchina deve essere corredata di Manuale d’Uso e Manutenzione e Certificato di Confomità comprovante che si tratta di un prodotto costruito seguendo le Direttive e Norme europee vigenti in quel momento;
    • Rumorosità di trasmissione - Una buona affettatrice deve essere silenziosa anche quando è in funzione a pieno carico;
    • Ampio piano di appoggio per sostenere il prodotto/fette tagliato;
    • Scorrevolezza ed assenza di impuntamenti del piatto e del pressamerce. L’impuntamento non deve essere presente nemmeno con carichi sbilanciati;
    • Altezza di carico della merce - Più è bassa e minore è la fatica dell’operatore durante l’operazione di taglio;
    • Aspetto estetico - L’affettatrice è uno strumento di lavoro che completa l’arredamento del negozio, quindi deve apparire bella e gradevole sia nel design che nella colorazione esterna che deve essere uniforme e brillante. Non devono essere presenti difetti estetici;
    • Lama - È molto importante che sia di qualità in termini di materiale utilizzato e lavorazioni applicate; non deve “sbandierare” e l’eccentricità deve essere al minimo per un taglio preciso;
    • Velocità della lama - Più è lenta, più il taglio sarà perfetto e con minor scarto di prodotto tagliato;
    • Il prodotto da tagliare deve essere supportato anche oltre il filo della lama, per ottenere una fetta precisa e con identici spessori su tutta la sua superficie;
    • Rigidità e planarità della vela - Deve essere ottima sia per ottenere un taglio preciso che per maggior sicurezza di copertura della lama;
    • Linee di scorrimento presenti sul particolare denominato Vela e Coprilama - Debbono adeguatamente essere profonde e ben realizzate per dimuinuire gli attriti durante il taglio del prodotto;
    • Piatto BV (Braccio Verticale) - Deve avere, come tutti i piatti, uno scorrimento fluido, un bloccaggio sicuro, una semplice manovrabilità, un’ergonomia accattivante ed assenza di manutenzione straordinaria;
    • Ergonomicità della manopolistica (maniglie, pomelli e leve), sia come forma che come posizione. Le affettatrici devono poter essere impugnate e manovrate facilmente;
    • Ampi spazi per la pulizia - Tutte le parti devono poter essere pulite facilmente e velocemente oltre che in sicurezza, per cui non devono esistere zone raggiungibili con difficoltà o addirittura irraggiungibili;
    • Facilità di smontaggio (senza utensili) di alcuni pezzi (piatti, pressamerce, coprilama, affilatoio, parafetta, ceppo) durante l’operazione di pulizia;
    • Possibilità di lavaggio della macchina mediante getto d’acqua senza che la macchina si arrugginisca;
    • Non debbono esserci particolari taglienti (ad eccezione della lama) che possono ferire l’operatore durante l’operazione di pulizia.

     

  • Cosa significa la sigla CE sulla targhetta di identificazione?

    CE significa che le affettatrici Manconi soddisfano i requisiti delle Direttive Europee obbligatorie vigenti e che sono state messe in atto tutte le azioni organizzative per il mantenimento dei requisiti sulla produzione di serie.

  • Per il mio negozio mi piacerebbe un’affettatrice di un colore che si adatti al resto dell’arredamento. Potete aiutarmi?

    Certamente. Le nostre gamme sono disponibili in tanti colori (da tabelle RAL).

  • Ho problemi ad affettare alcuni tipi di formaggi pastosi, cosa devo fare?

    Scegli un’affettatrice con lama, vela e coprilama teflonati oppure con la sola lama profilata.

  • A cosa serve il dispositivo ferma merce?

    Sulle affettatrici a gravità il dispositivo ferma merce migliora la stabilità del prodotto da affettare e consente quindi una maggiore precisione di taglio ed una riduzione degli sfridi.

  • Vorrei acquistare un’affettatrice Manconi ma la profondità del mio banco non è sufficiente per l’appoggio dei 4 piedini. Cosa posso fare?

    Per la maggior parte dei modelli è previsto un kit di arretramento dei piedini, adatto a risolvere il problema. Contattaci per scoprire se è già previsto sul tuo modello.

  • Mi piacciono le affettatrici della Manconi ma non so decidermi sul modello più adatto. Quali sono i criteri di scelta?

    Per affettare la carne scegli un modello verticale con piatto TC.

     

    Per il prosciutto crudo, tutti gli altri salumi ed i formaggi, scegli indifferentemente un modello verticale o a gravità. La scelta dipende dalle consuetudini dei mercati.

     

    La scelta del diametro della lama dipende dalle dimensioni massime del prodotto da tagliare. La scheda tecnica di ogni modello riporta il massimo diametro e le dimensioni massime del rettangolo affettabili.